Riprese Day 5

Come nel primo giorno di riprese la vera star non era tanto il protagonista Dario o il nuovo arrivato Simon, che finalmente dà un volto al nostro assassino classificato al numero dodici, bensì Kaio!
Il primo ciak é scattato di nuovo nel salone dell’oratorio, al momento di esultanza di Dario. E così, con un WOO-HOO partono ufficialmente le riprese della battaglia conclusiva con il boss.
Veronica questa volta si è presa una mezza pausa dal solito compito, visto che il ciak era gestito da Beatrice e le foto scattate da… Veronica. L’altra Veronica. Non aspettatevi di vederla comparire in qualche foto perché si è impegnata con tutte le sue forze a nascondersi dietro la macchina fotografica, ma chi lo desidera può conoscerla facendosi un giretto nello spazio.
Si sa che i grandi attori hanno i loro tempi e recitano solo quando si sentono realmente pronti. Kaio non è da meno e ha voluto prima conoscere bene il set prima di sentirsi davvero a suo agio. Quindi dopo qualche annusata qui, qualche brucata lì (non ho scambiato Kaio per una capretta… brucava davvero), si è posizionato dritto e fiero di fianco al suo padrone, proprio come richiedeva la scena, in attesa del ciak. Peccato che appena abbiamo iniziato a girare, il nostro attore a quattro zampe ha pensato bene di accucciarsi, rotolarsi e andare a cercare coccole dalla piccola folla di giovani ammiratori che si è riunta vicino alla rete del campo. A proposito, ragazzi, grazie per l’assistenza alla regia!
Visto che si trattava di un duello abbiamo pensato bene di introdurre il momento di azione, carico di pathos, con delle inquadrature à la Sergio Leone, utilizzando strumentazioni professionali come una panchina rovesciata sulla quale far scorrere la videocamera appoggiata sullo skateboard di Simon. L’effetto risulta incredibilmente convincente.